Acne 7 rimedi naturali per sconfiggerla ed avere una pelle più chiara

vitamine-pelle

Esistono per l’acne rimedi naturali di vario tipo: in quest’articolo vedremo 7 soluzioni efficaci per risolvere uno dei disturbi della pelle più fastidiosi. Ad essere interessata a questo problema è soprattutto per la fascia di età che va dai 12 ai 25 anni. Quella comunemente definita Acne non è che una malattia cronica della pelle ad evoluzione benigna, caratterizzata da un processo di infiammazione del follicolo pilifero della ghiandola sebacea annessa, con la formazione di brufoli sulla parte interessata.

Generalmente colpisce il viso, ma può interessare anche schiena, collo e torace. Vedremo assieme come risolvere i problemi di acne con metodi naturali anche se va premesso che esistono trattamenti specifici a seconda della gravità del problema. Questa può essere molto variabile e nei casi peggiori, circa 3 adolescenti su 10, è necessario un trattamento per evitare cicatrici. Se non trattato può durare anche 4-5 anni.

Per i casi meno gravi, è possibile curare l’acne con rimedi naturali: si tratta di prodotti specifici a base di estratti vegetali che purificano la cute andando ad attenuare le infiammazioni che provocano questo problema antiestetico e molto fastidioso per alcune persone. Ovviamente un occhio di riguardo va anche all’alimentazione. Prima di vedere i nostri consigli su come trattare l’acne e brufoli con cure naturali efficaci, vediamo che cos’è e a cosa è dovuto questo problema.

Come si sviluppa l’acne

Anastore.comAl di sotto della superficie della pelle si trovano delle piccole ghiandole sebacee, che producono per l’appunto il sebo, una miscela lipidica che rende la pelle morbida e liscia. Durante l’adolescenza si produce molto più sebo rispetto all’infanzia, a causa dei cambiamenti ormonali della pubertà, che stimolano tali ghiandole. Maggiore è la quantità di sebo prodotta, più la pelle diventa grassa e maggiori sono le possibilità di sviluppare l’acne.

Nei casi più lievi, sulla pelle compaiono piccoli brufoli e punti neri. Ciò è dovuto alla pelle nella parte superiore dei pori, che diventa più spessa e si combina alle cellule morte che cadono nei pori. La sostanza che va a bloccare i pori sarà visibile come dei puntini neri e bianchi (i comedoni, chiamati più comunemente “punti neri”), il cui colore è dovuto al pigmento della pelle e non a sporcizia, come si tende a credere.

Nei casi più gravi compaiono macchie più grandi e infiammazioni. Il sebo intrappolato diventa, infatti, il luogo ideale per lo sviluppo di un batterio, il Propionibacterium Acnes. Tale batterio vive già, in realtà, sulla nostra pelle senza causare alcun problema, ma un’eccessiva proliferazione all’interno del sebo intrappolato può provocare vere e proprie infiammazioni.

Se l’infiammazione si sviluppa, la pelle circostante diventa rossa e le macchie si ingrandiscono e si riempiono di pus. Ogni punto infiammato tende comunque a guarire, ma nei casi peggiori si possono verificare iperpigmentazioni post-infiammatorie e formazione di cicatrici.

In casi rari, l’acne può essere provocato o peggiorato anche da altre problematiche. Nelle ragazze e nelle donne, per esempio, la sindrome dell’ovaio policistico e le condizioni che causano l’eccesso di ormoni maschili nella ghiandola ovarica o surrenale, possono causare l’acne, oltre che diradamento dei capelli, crescita dei peli facciali o del corpo o altri problemi.

Acne Rimedi naturali per sconfiggerla

Per avere una pelle liscia e chiara, bisogna innanzitutto eliminare la fastidiosa acne. Ci sono molti metodi per risolvere questo problema, come l’utilizzo di prodotti specifici, in primis, ma anche scegliere un’alimentazione più sana e ricorrere a rimedi naturali fai-da-te rappresentano delle valide alternative meno invasive.

acne rimediAlimentazione sana per combattere l’acne

Se si desidera una pelle più sana, il primo passo da fare è quello di prestare attenzione alla propria alimentazione, riconoscendo in primo luogo la connessione tra il consumo di prodotti lattiero-caseari e l’insorgenza dell’acne. Uno studio pubblicato sul Journal of the Academy of Nutrition and Dietetics ha dimostrato, infatti, la correlazione tra acne e diete ad alto contenuto di prodotti lattiero-caseari e ad alto contenuto glicemico.

Una dieta a base vegetale può rivelarsi un vero toccasana per la pelle perché, oltre ad escludere i latticini, è a basso contenuto di grassi e contemporaneamente ricca di vitamine e antiossidanti. Le vitamine C ed E, per esempio, sono dei potentissimi antiossidanti, mentre lo zinco, di cui sono ricchi i legumi, riduce l’infiammazione e previene arrossamenti e brufoli.

Un consumo costante di frutta, verdura, legumi come i fagioli, noci e cereali integrali è il primo passo per avere una pelle più chiara e luminosa.

Rimedi naturali fai-da-te per la cura dell’acne

Ci sono molti rimedi da autoprodurre in casa per la lotta all’acne.

Un primo trattamento può essere realizzato mescolando un goccio di succo di limone con un pizzico di sale. Si applica la miscela sulla zona interessata con un batuffolo di cotone o con un cottonfioc e si lascia sulla pelle per 15 minuti, per poi risciacquare.

tea-tree-tbsUn altro trattamento, da fare durante la notte, si può realizzare mescolando 1/4 di una tazza d’acqua con un goccio di succo di limone e aceto di mele. Si aggiunge un pizzico di cannella e si applica sulle parti interessate con un batuffolo di cotone. La soluzione va tenuta tutta la notte e risciacquata al risveglio.

La terza soluzione homemade è il seguente tonico fai-da-te: si mette in infusione un sacchetto di tè verde con mezza tazza di acqua bollente, dopo di che si mescola 1/4 di tazza di tè verde con 1/4 di tazza di aceto di mele in una bottiglia e si agita il tutto. Il composto va messo in frigo a raffreddare, per essere poi utilizzato ogni sera dopo aver lavato il viso prima di coricarsi.

L’Aloe Vera è una pianta che può avere effetti molto benefici in caso di acne, sia se usata in sintonia con altre sostanze che usata da sola. L’Aloe agisce da antinfiammatorio e riduce rossori e gonfiori, oltre ad avere importanti proprietà antibatteriche, pertanto l’utilizzo del gel di questa pianta può essere di grande aiuto nel combattere l’acne.

Una maschera alla banana è un altro rimedio utile contro l’acne. Si schiaccia una banana molto matura e la si spalma sul viso, per tenerla da 15 a 30 minuti. Passato questo tempo si risciacqua la pelle.

Ancora, si può realizzare un detergente per il viso a base di Tea Tree Oil, un olio vegetale estratto dalla Melaleuca con elevate proprietà antibatteriche e antinfiammatorie, facilmente reperibile sia in erboristeria che on line.

Guarda l’offerta per Tea Tree Oil e acquista al miglior prezzo

tea_tree_oilBasta mescolare 1/4 di tazza di sapone di Marsiglia liquido e un cucchiaino di tea tree oil in una piccola ciotola. Nel frattempo si mette in infusione una bustina di camomilla in acqua bollente e, una volta pronto l’infuso, lo si versa nella ciotola con la precedente preparazione. Una volta raffreddato, il composto potrà essere utilizzato per lavare il viso al mattino e alla sera.

Infine, è possibile realizzare una maschera per il viso fai-da-te, che utilizza tre formule separate in grado di agire in maniera diversa sulle varie parti del viso. La maschera sarà prodotta con la farina di avena (3/4 di tazza), 1 tazza di acqua filtrata e, facoltativamente, 1 cucchiaino di agave (per sfruttarne le proprietà lenitive), mirtilli o fragole (ad elevato contenuto di antiossidanti) e qualche goccia di tea tree oil (antisettico). Basta mettere la farina di avena in una pentola e portare a bollore, si cuoce il tutto da 1 a 3 minuti, poi si toglie la pentola dal fuoco e si lascia raffreddare. A quel punto si possono aggiungere gli ingredienti facoltativi e si mescola il tutto per formare una pasta da applicare sulla pelle pulita per 15 minuti.

La maschera va risciacquata con acqua tiepida dopo di che ci si asciuga con un asciugamani pulito. Questa maschera va utilizzata una volta a settimana per un mese.

Ti piace NaturLove? Rimani aggiornato seguendoci sulle nostre pagine!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*