Alla scoperta dell’issopo, l’erba aromatica dalle proprietà benefiche

Issopo Hyssopus Officinalis

Arriva l’inverno e arrivano anche i primi malanni di stagione. E si ricomincia a sfogliare l’agenda con la lista di tisane, infusi e decotti. Se non lo avete ancora inserito nelle vostre ricette, sappiate che l’issopo officinale è uno dei rimedi naturali più noti per curare i sintomi di tosse, asma, raffreddore e cistite, nonché un valido aiuto per aiutare la digestione.

>>> Se ti piace NaturLove, iscriviti anche al gruppo Facebook dedicato ai contenuti esclusivi e alle migliori offerte di prodotti naturali sul web! <<<




Issopo: conosciamo meglio la pianta

L’Hyssopus officinalis, meglio conosciuto come Issopo o erba odorosa, è una pianta cespugliosa e aromatica perenne, appartenente alla famiglia delle Lamiaceae, che cresce spontanea nelle zone mediterranee e tra i massi rocciosi delle zone di montagna ad altitudini fino ai 1200 metri.
Ha alla base una struttura legnosa, un fusto esile che può raggiungere tra i 50 e i 60 cm di altezza e foglie di un verde intenso dalla forma lunga e stretta.
I fiori ermafroditi sono piccoli, con colori che vanno dal blu al viola; i frutti contengono un solo seme nero e rugoso. La pianta d’issopo conserva un intenso aroma piccante in ogni sua parte e la cui essenza è impiegata in erboristeria per la produzione di cosmetici.

>> Leggi anche: Difese immunitarie basse sintomi e i 10 rimedi naturali più efficaci

Quali sono le proprietà benefiche dell’issopo

olio essenziale di issopoLe proprietà benefiche dei suoi fiori sono note sin dai tempi antichi ma la fama dell’issopo come pianta officinale si deve soprattutto al suo olio essenziale.
In fitoterapia l’olio di issopo viene molto usato nella cura della tosse grassa e in casi di bronchite acuta e cronica, grazie alla sua capacità di fluidificare il muco e facilitarne il processo di eliminazione.
Ma l’olio essenziale di issopo non è solo un valido alleato delle vie respiratorie, le sue proprietà digestive lo rendono infatti adatto ad alleviare i fastidi legati all’apparato digerente in quanto favorisce la digestione, stimola la secrezione dei succhi gastrici e contribuisce a eliminare i gas intestinali.
I flavonidi presenti nei fiori di issopo, invece, permettono alla pianta di avere delle proprietà in grado di svolgere un’efficacie un’azione diuretica e antisettica delle vie urinarie: un prezioso aiuto in caso di cistite per evitare la diffusione dei batteri e accelerare la pulizia della vescica.

Issopo: utilizzo e controindicazioni

In fitoterapia vengono usate diverse parti della pianta di issopo: le foglie, i fiori e l’olio essenziale.
Partiamo dal presupposto che esso va assunto con moderazione e, come ogni pianta officinale, si raccomanda sempre di passare parola al dottore o al farmacista. Detto questo, vediamo quali sono gli usi più comuni:
Infuso di fiori freschi o secchi, un cucchiaino da caffè in una grande tazza di acqua bollente per calmare i fastidiosi sintomi influenzali, la bronchite cronica e gli attacchi d’asma;
Tisana di fiori essiccati, un cucchiaino da caffè in un litro di acqua bollente per aiutare la digestione o eliminare i gas intestinali;
Olio essenziale, alcune gocce in un bagno caldo per aiutare ad allentare la tensione e i dolori reumatici; i gargarismi per trattare le infezioni del cavo orale e il mal di gola;
Impacco di foglie fresche, per alleviare i dolori post trauma o curare ecchimosi e pelle irritata.
All’issopo non sono state segnalate controindicazioni particolari. L’uso viene sconsigliato solo se viene riscontrata una particolare sensibilità alla pianta.

L’issopo come erba aromatica in cucina

Come abbiamo già detto l’issopo è una pianta aromatica, come il basilico, l’origano e tante altre spezie, che appartiene alla famiglia delle Lamiaceae. Fiori e foglie possono essere usati in cucina per aromatizzare diversi piatti, insalate e minestre su tutti, e nella produzione di liquori alle erbe.
L’unico accorgimento, non di poco conto, è di non eccedere nelle dosi visto il suo sapore molto piccante.

>> Leggi anche: Sommacco, il più potente antiossidante naturale

A cura di Donatella Palese

>>> Se ti piace NaturLove, iscriviti anche al gruppo Facebook dedicato ai contenuti esclusivi e alle migliori offerte di prodotti naturali sul web! <<<





Ti piace NaturLove? Rimani aggiornato seguendoci sulle nostre pagine!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*