Lasagne vegane multicolor – In cucina con Veg And The City

Si può stare a dieta tutto l’anno… tranne che tra Natale e Pasqua, si sa! E il periodo di Carnevale è il migliore per rimpinzarsi di cose buone e dedicare un po’ di tempo alla cucina. Negli anni ’90 era consuetudine ai ricevimenti servire delle crespelle salate e io le adoravo. L’idea per questi giorni è di farne delle lasagne vegane. Una goduriosa, ricca e multicolor lasagna. A questo proposito, potrete mettere da parte una delle ricette base della cucina vegana, le crepes senza uova appunto, che potrete usare sia in versione salata che dolce, a seconda dell’occorrenza. Procediamo!

Leggi anche: Perché diventare vegani? 14 buone ragioni per una vita cruelty free

Ingredienti per 4 persone (o 2 bis)

  • 6 crepes medie
  • 2 carciofi
  • 1 carota
  • mezza cipolla ramata di Montoro
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 1 costa di sedano
  • 1 cespo di radicchio
  • 2 limoni per la besciamella
  • 4 cucchiai di farina di riso
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • mezzo litro di brodo vegetale
  • noce moscata
  • pepe

Per le crepes

  • 120 gr di farina
  • 200 ml latte di soia neutro, senza zucchero
  • 2 cucchiai di olio di mais
  • 6 cucchiai di acqua

Per le nostre lasagne vegane dobbiamo, innanzitutto, preparare tutti gli ingredienti per la farcitura. Pulire i carciofi privandoli delle foglie esterne e della barba interna e lasciare tutta la notte in acqua e limone. Soffriggere uno spicchio d’aglio, nel frattempo preparare il brodo vegetale con le carote, la cipolla, il prezzemolo e il sedano sminuzzati finemente e scaldare nello stesso i carciofi tagliati a tocchetti per mezz’ora. Trascorso questo tempo unire le verdure all’olio profumato e farle insaporire qualche altro minuto.

lasagne veganeIn una casseruola, tostare la farina, senza farla scurire, mantecare con l’olio e.v.o. e allungare con il brodo filtrato. Mescolare con una frusta, fin quando avrete creato una crema liscia ed omogenea. Unire noce moscata e pepe secondo i vostri gusti. In una padella, scottate velocemente il radicchio tagliato a listarelle.

Ora che abbiamo tutti gli ingredienti pronti, possiamo creare le crepes semplicemente unendo farina, latte, olio, acqua e mescolando con una frusta. Se non avete l’apposita crepiera, potete utilizzare un padellino antiaderente, leggermente unto. Versare un mestolo di composto e roteare. Cuocere un minuto per lato e mettere da parte. Scaldare il forno a 190° e comporre la lasagna vegana con i vari strati. Besciamella sul fondo, due crepes, ragù di carciofi, besciamella, radicchio e di nuovo crepes, besciamella, ragù di carciofi e radicchio, fino ad esaurimento degli ingredienti e poi in forno per una quarantina di minuti. Ecco le vostre buonissime lasagne vegane: da leccarsi i baffi!

In foto servita con assaggio di lasagna di semola al ragù di funghi, piselli e besciamella.

Buon divertimento e buon appetito!

veg-and-the-cityVeg And the City
nasce dall’esigenza di unire due passioni: l’amore per gli animali e quello per la cucina.

La cucina vegana è il connubio perfetto tra queste due cose.
Si tratta del primo ed unico home veg restaurant salernitano.
Un’idea che nasce dalla voglia di lavorare e stare a contatto con le persone, di inventarsi un impiego, andando un pò controcorrente rispetto alla burocrazia e alla lentezza dei nostri tempi.
Noi di slow abbiamo solo il food, la lievitazione del nostro pane integrale, la fermentazione o la produzione dei ”non-formaggi”.
Nella nostra cucina possiamo far sentire le persone realmente a casa, come in un pranzo di famiglia, giocando con il cibo, con i colori e gli odori delle verdure di stagione e dei prodotti fatti in casa, senza doverci preoccupare di CHI troveremo oggi nel nostro piatto.
Amicizia, cultura vegana, buon gusto, amiamo veganizzare i piatti della nostra tradizione culinaria e soprattutto dimostrare che la vera dieta mediterranea è già per la maggiore cruelty free, dalla Campania, passando per il Cilento (patrimonio dell’Unesco), rincorrendo e onorando le nostre origini, dimostrando che Veg si può e si deve.

Segui Veg And The City su Facebook

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*