Mal d’auto (e non solo): cos’è la cinetosi e come risolverla

mal d'auto cinetosi treno

Il mal d’auto e tutti gli stati di nausea e malessere che è possibile provare durante un viaggio, anche in aereo, treno, barca o altri mezzi di trasporto, possono essere particolarmente fastidiosi e rendere l’esperienza molto complessa. Tutte queste condizioni vanno sotto il nome di cinetosi, ossia il disturbo neurologico che alcuni individui provano in seguito a degli “spostamenti ritmici o irregolari del corpo durante un moto”.

Vertigini, mani sudate, nausea, vomito, sono solo alcuni dei sintomi che possono colpire chi soffre di mal d’auto e cinetosi, un disturbo le cui cause possono essere molto varie: vediamo in quest’articolo alcuni rimedi naturali per prevenire o ridurre tali sintomi.



Imparare a conoscere il proprio malessere

La prima regola fondamentale, almeno per chi ha già avuto diverse esperienze di mal d’auto e cinetosi, è quella di imparare a comprendere modi e cause del proprio disturbo. Se ti rendi conto di soffrire solo in particolari condizioni (in auto ma non in treno, seduto dal lato del corridoio ma non da quello del finestrino, a stomaco pieno ma non a stomaco vuoto e così via), una volta capito il problema potrai gestirlo nel migliore dei modi senza ricorrere a rimedi particolari, ma soltanto eliminando o limitando al minimo quelle cause.

Mangiare poco prima di mettersi in viaggio

Spesso capita di mangiare in abbondanza prima di mettersi in viaggio per evitare pause durante il tragitto. Questo comportamento può essere facilmente causa di nausea e mal d’auto, proprio perché l’organismo potrebbe risentire dei movimenti del mezzo durante le fasi della digestione. Il consiglio è dunque quello di fare sempre pasti piccoli e frequenti e di bere molta acqua. Da evitare, invece, cibi salati, piccanti o grassi e bevande alcoliche o ricche di caffeina.

Respirare in maniera corretta

Una corretta respirazione, come insegnano anche i migliori maestri di yoga, è fondamentale in ogni fase della giornata. Saper respirare consente infatti di purificare costantemente l’organismo, di ridurre lo stress, di migliorare l’attenzione, ma anche di aiutare chi soffre di chinetosi a superarne i sintomi. Alcuni studi, in particolare, hanno dimostrato che una respirazione lenta e diaframmatica può migliorare le condizioni dei soggetti affetti dal mal d’auto o dal mal di mare.

>>> Leggi anche: Respirazione nello Yoga: il segreto per ritrovare il benessere

Evitare libri, smartphone e pc

Leggere un libro o concentrarsi sul lavoro al pc durante il viaggio può essere per alcuni un’azione molto rilassante e in grado di distrarre dal viaggio, ma non sempre è consigliato farlo. Chi soffre di mal d’auto e di cinetosi rischia infatti di sentirsi fortemente nauseato a causa dello squilibrio tra i movimenti legati al viaggio e la fissità delle parole e delle immagini sullo schermo. Piuttosto, molto meglio poggiare la testa sul sedile o sdraiarsi con gli occhi chiusi per evitare qualsiasi sensazione di nausea e movimenti improvvisi o rapidi della testa.

La radice di zenzero come rimedio alla nausea

In caso di nausea dovuta al mal d’auto e alla cinetosi, un efficace rimedio naturale è costituito dalla radice di zenzero. Tale sostanza può essere acquistata in diverse forme, sia tisane, gomme da masticare e caramelle che capsule e pasticche da assumere nel momento del bisogno. È possibile anche masticare la radice di zenzero tal quale per ottenere ottimi risultati.

I principi attivi della pianta, gingeroli, resine e mucillagini, agiscono infatti efficacemente sulle pareti dello stomaco e dell’intestino, favorendo l’effetto antinausea e antivertigine, oltre agli altri effetti riconosciuti, come quelli antinfiammatorio e digestivo.

>>> Leggi anche: Le proprietà dello zenzero, benefici di una radice “miracolosa”

I Fiori di Bach per il mal d’auto

Gli amanti della medicina alternativa e dei Fiori di Bach possono infine ricorrere a un ulteriore rimedio: lo Scleranthus. Questo fiore è infatti legato, nel metodo di Edward Bach, al senso di equilibrio ed è pertanto in grado di ridurre vertigini e nausea. Per questo tipo di problemi, è inoltre disponibile un composto di fiori australiani appositamente formulato, che prende il nome di Travel.




Ti piace NaturLove? Rimani aggiornato seguendoci sulle nostre pagine!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*