Massaggio sonoro con campane tibetane: che cos’è e quali sono i benefici?

massaggio sonoro con campane tibetane

Uno dei metodi orientali per armonizzare e accordare corpo e mente è il massaggio sonoro, una disciplina che, grazie a strumenti come le campane tibetane, conferisce all’organismo un benessere eccelso. Che cos’è e di che cosa si tratta?

>>> Se ti piace NaturLove, iscriviti anche al gruppo Facebook dedicato ai contenuti esclusivi e alle migliori offerte di prodotti naturali sul web! <<<




Un trattamento avvolto dalla musica: che cos’è il massaggio sonoro?

Per massaggio sonoro, che può essere effettuato con l’ausilio di campane tibetane e altri strumenti tipici del mondo orientale, dal Tibet, all’India, al Vietnam, si intende un trattamento che implica l’impiego di suoni. Sì, ma che tipo di suoni? Stiamo parlando di musica allo stato puro, ovvero di vibrazioni che, tramite tecniche specifiche, penetrano nel nostro corpo accordando ogni singola cellula e donando un benessere diffuso su tutti i livelli psicofisici. Uno dei modi maggiormente utilizzati per attivare questa armonia soprattutto a livello cerebrale è, appunto, il massaggio sonoro con campane tibetane, ovvero ciotole concave realizzate con una lega di metalli spesso in numero di 7, una cifra simbolica molto importante in oriente e immediatamente collegabile ai 7 chakra disposti sul nostro corpo. Ed è proprio questa affermazione che ci dà lo spunto per spiegare come avviene un massaggio sonoro.

>> Leggi anche: A cosa serve lo Yoga: i benefici fisici e psicologici

Massaggio sonoro con campane tibetane: come si svolge una seduta

campana-tibetanaUna seduta di massaggio sonoro con campane tibetane è caratterizzata da diversi momenti dedicati al ricevente: l’operatore, in primo luogo, apre il dialogo per conoscere la persona su cui andrà ad eseguire il massaggio, per comprenderne meglio le problematiche e le necessità che lo hanno portato a sottoporsi a una seduta armonizzante di questo tipo. Poi, l’operatore olistico fa stendere il ricevente su un lettino e la terapia ha inizio con la stimolazione e liberazione dei 7 chakra, oppure dei luoghi del corpo dove è stato indicato esserci un malessere particolare. Una volta aperti i punti nevralgici attraverso un massaggio rilassante con oli essenziali, ha inizio la vera e propria terapia a base di vibrazioni: è il momento delle campane tibetane, che vengono appoggiate con delicatezza sui punti focali di cui abbiamo parlato poco fa e che, dopo il massaggio dell’operatore, possono essere avvolti completamente dai suoni puri degli strumenti impiegati. Questi, originari, come dice il nome, del Tibet, ma che hanno poi avuto un’ampia diffusione nel continente asiatico fino ad arrivare anche in Cina e Giappone, si presentano come ciotole di piccola e media grandezza, almeno per quanto riguarda quelle utilizzate per compiere il massaggio sonoro. I materiali, come abbiamo detto, sono metallici e questa lega può essere costituita da un numero plurimo, spesso di 7 ma che può arrivare anche a 12 elementi: bronzo, rame, stagno e argento sono tra i più noti e comuni. Come si produce il suono che, quindi, caratterizza questo particolare tipo di massaggio? La campana tibetana viene fatta vibrare grazie a uno strumento molto simile a un pestello da mortaio: l’operatore colpisce l’interno della ciotola, aspetta qualche secondo, poi fa roteare il bastoncino sulla parte esterna della campana tibetana, dando, così, maggior vigore alle vibrazioni sonore sprigionate con il primo tocco.

>> Leggi anche: Frequenze benefiche: curare corpo e mente con i suoni

Acquista subito la tua campana tibetana su Amazon, ideale per lo yoga e la musicoterapia

Massaggio sonoro: quali sono i benefici?

Grazie al massaggio sonoro con campane tibetane i benefici per l’organismo sono molteplici, anche se è bene ricordare che è preferibile eseguire una terapia a lungo termine e caratterizzata da almeno una decina di sedute per vederne effetti duraturi. I vantaggi sprigionati dalle vibrazioni, che penetrano dall’esterno all’interno del nostro corpo e vanno ad accordare situazioni negative dentro di noi, si concretizzano su diversi livelli: prima di tutto allentano le tensioni e gli stati ansiosi, ma allo stesso tempo donano energia, con un aumento del battito cardiaco e, quindi, con un effetto positivo a livello cardiovascolare. Il massaggio sonoro è perfetto anche per trattare casi di insonnia e irritabilità, ma secondo alcuni studi scientifici i benefici principali sono appunto recepiti a livello neurologico. Questo è uno dei motivi per cui, ad esempio, le campane tibetane sono “entrate” in alcuni luoghi ospedalieri per il trattamento di stati di coma e per cui il massaggio sonoro è risultato tranquillizzante e rilassante in pazienti con patologie e disturbi mentali.

A cura di Elisabetta Falcioni

>>> Se ti piace NaturLove, iscriviti anche al gruppo Facebook dedicato ai contenuti esclusivi e alle migliori offerte di prodotti naturali sul web! <<<





Ti piace NaturLove? Rimani aggiornato seguendoci sulle nostre pagine!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*