Meditazione per principianti: quali sono i primi passi da compiere

meditazione per principianti

Quali sono i primi passi da compiere per imparare a meditare? Cominciare con entusiasmo e curiosità, innanzitutto, è la chiave giusta per entrare in questo mondo, soprattutto se siete principianti. Con il tempo, poi, apprenderete le varie tecniche di meditazione ma, intanto, ecco i consigli per dare inizio a una pratica che recherà giovamento sia al vostro corpo che alla vostra mente. Vediamo dunque alcuni utili consigli di meditazione per principianti.

>>> Se ti piace NaturLove, iscriviti anche al gruppo Facebook dedicato ai contenuti esclusivi e alle migliori offerte di prodotti naturali sul web! <<<




Che cos’è la meditazione e quali sono i suoi benefici?

Prima di parlare di meditazione e di come compiere i vostri primi passi partiamo dalla definizione stessa di questa pratica: che cosa significa meditare? Declinata in tutte le principali religioni del mondo e trovando terreno molto fertile soprattutto nel Buddhismo, la meditazione è uno stato di pace e tranquillità della mente, raggiunto attraverso alcune tecniche di concentrazione, visualizzazione e rilassamento sia fisico che spirituale, visto che i due aspetti vanno a combaciare perfettamente quando si medita. I benefici? Sono innumerevoli: dalla riduzione di stati di stress e ansia, fino a vantaggi fisici come benessere a livello cardiocircolatorio e gastrointestinale.

>> Leggi anche: A cosa serve lo Yoga: i benefici fisici e psicologici

Come meditare? Una piccola lezione per principianti

Vorrei imparare a meditare, ma credo sia una pratica molto complessa e difficile”: questa, in genere, è una delle più comuni asserzioni per chi è un principiante della meditazione. Come per ogni aspetto della vita, cominciare e dare il via a una nuova attività può spaventare e risultare difficile ed è giusto pensare che esistano tecniche di meditazione molto precise che si imparano e si mettono a frutto solo con il tempo. Ma con pazienza e costante pratica quotidiana anche un neofita della meditazione può trarre, fin da subito, immensi benefici. Meditare, dunque, non è solo un’attività per professionisti del settore e non dovete focalizzarvi, in questo momento, su immagini che prevedono, ad esempio, complesse posizioni di yoga. Volete affidarvi alla meditazione e siete dei principianti? Non c’è cosa più bella di esplorare questo mondo e scoprirlo piano piano, dando al vostro corpo e alla vostra mente le giuste tempistiche per immergervi totalmente nella meditazione.
a cosa serve lo yoga

Consigli ed esercizi di meditazione per principianti

Trovare il momento giusto. All’inizio, i principianti della meditazione devono trovare il momento giusto per iniziare questa pratica. Possono essere le prime o le ultime ore della giornata, oppure la pausa pranzo: l’importante è che sia un periodo di tempo – anche solo pochi minuti – che possiate dedicare esclusivamente a voi stessi.

Trovare il luogo giusto. Anche per quanto riguarda il “dove”, una volta esperti potrete meditare praticamente in
qualunque luogo, tanto sarà efficace la vostra capacità di concentrazione. All’inizio, la cosa più semplice da fare è scegliere una stanza della casa, lontano da rumori che possano distrarvi. Per creare armonia e tranquillità potete avvalervi di un dolce sottofondo musicale, anche fatto di semplici “rumori bianchi” come quello delle onde del mare, e di qualche essenza rilassante.

Sedersi in modo corretto. Entriamo nello specifico della postura: in genere, soprattutto come principianti, si medita da seduti, con schiena dritta, come se ci fosse un filo impercettibile che dal vostro capo vi solleva verso il cielo, e a gambe incrociate. Non è necessario riproporre fedelmente una delle posizioni yoga più note, quella del loto, ma potete appoggiare le mani sulle ginocchia, con i palmi rivolti verso l’alto o verso il basso. La meditazione per principianti deve prevedere innanzitutto una posizione comoda: solo in questo modo ci si potrà concentrare in maniera ottimale.

Respirazione. Questo è uno degli aspetti più importanti perché, insieme alla postura corretta, vi permetterà di rilassarvi e mettere in moto una serie di accortezze che doneranno giovamento al vostro corpo, senza che abbiate fatto nulla di estremamente difficile. Dovete semplicemente respirare usando il diaframma – e non la pancia – e percepire il percorso dell’aria dall’interno dei vostri polmoni fino al momento dell’espirazione.

Mantra. Stiamo entrando già nello specifico, ma anche nella meditazione per principianti potete aiutarvi con un mantra per trovare la vostra concentrazione. Di cosa stiamo parlando? Un mantra, nel senso letterale del termine, è un’espressione sacra che veicola il nostro pensiero: generalmente è il maestro che ne assegna agli allievi uno preciso, ma per iniziare potete usare un suono, una parola o una frase che per voi siano particolarmente significativi e che vi aiutino a concentrarvi su voi stessi. Fino a liberare totalmente la mente e, serenamente, meditare.

A cura di Elisabetta Falcioni

>>> Se ti piace NaturLove, iscriviti anche al gruppo Facebook dedicato ai contenuti esclusivi e alle migliori offerte di prodotti naturali sul web! <<<





Ti piace NaturLove? Rimani aggiornato seguendoci sulle nostre pagine!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*