Ormone DHEA, l’alleato anti-invecchiamento dell’organismo

ormone-dhea

Quando si parla di ormone DHEA e dei suoi integratori, il pensiero va immediatamente ai bodybuilder, questo perché il DHEA (tecnicamente, deidroepiandrosterone) è considerato un “pro-ormone” legato alla longevità, alla massa muscolare magra e ad un corpo forte.

DHEA ormone – a cosa serve?

La verità è che tutti (uomini e donne) creano naturalmente l’ormone DHEA nel proprio corpo e tale ormone svolge un ruolo in più di 150 diverse funzioni metaboliche. Si tratta, infatti, di uno degli ormoni più abbondanti nel corpo umano. Le ghiandole surrenali sono i produttori primari di DHEA, ma gli uomini lo secernono anche dai testicoli. Una volta prodotto, il corpo lo trasforma in diversi altri ormoni, tra cui androstenedione e diversi ormoni sessuali, guadagnandosi il soprannome di “ormone genitore”.

Per certi versi, il DHEA funziona come uno steroide anabolizzante naturale, poiché aumenta la produzione di ormoni di crescita naturali che aiutano a costruire massa muscolare magra e a combattere l’accumulo di grassi. Ecco perché la forma supplementare è molto popolare tra atleti e bodybuilder. Infatti, anche se sono normalmente molto sicuri, la National Collegiate Athletic Association (NCAA) ha vietato i supplementi DHEA perché i loro vantaggi possono essere molto evidenti.

Ma gli usi del DHEA vanno ben oltre il miglioramento della definizione del corpo, esso infatti aiuta anche a migliorare la densità ossea, promuove la salute del cuore, controlla i livelli di colesterolo, combatte la fatica e migliora la produzione di importanti ormoni sessuali come il testosterone e l’estrogeno.

I livelli di DHEA iniziano a diminuire naturalmente dopo l’età di 30 anni, proprio quando molti adulti iniziano a sperimentare un aumento di peso, una lentezza, una diminuzione della libido e altri sintomi causati da livelli più elevati di infiammazione. Esso è considerato uno degli ormoni più rapidamente in calo nel corpo umano, dato che ogni decennio di vita dopo i 30 anni, la perdita di DHEA si accelera. All’età di circa 75 anni, si produce una quantità pari a solo il 10-20% circa del DHEA originale prodotto in giovinezza.

Se sei interessato a saperne di più su come funziona l’ormone DHEA, come integrarlo e quali precauzioni prendere, nel prosieguo dell’articolo troverai tutte le informazioni che cerchi.

Come funziona l’ormone DHEA

Il corpo produce il DHEA da solo e poi ne converte una parte in testosterone ed estrogeno, due potenti ormoni sessuali necessari per molte funzioni del corpo al di là della semplice riproduzione. Questi ormoni sono importanti per mantenere elevati livelli di energia, un metabolismo regolare, la salute del cuore, del cervello e delle ossa, motivo per cui il declino naturale nei livelli in questi ormoni associati all’invecchiamento possono causare molti sintomi indesiderati. Non ci sono fonti alimentari naturali di DHEA, anche se alcuni alimenti come la batata e la soia vengono utilizzati per crearne una versione sintetica per i supplementi. Questi alimenti contengono sostanze chimiche molto simili al DHEA, che, alterate in ambienti di laboratorio consentono di creare ormoni “DHEA bio-identici”.

I livelli di DHEA diminuiscono con l’età ed è dimostrato che gli adulti di età superiore ai 30 anni che acquisiscono o producono più DHEA godono di una migliore protezione contro numerose malattie legate all’età e perdita delle funzioni fisiche.

Uno dei motivi più convincenti per l’uso di integratori DHEA è legato alla loro capacità di rafforzare il sistema immunitario e bloccare la reattività della malattia. Studi clinici suggeriscono che l’integrazione con DHEA può aiutare a ridurre l’infiammazione e migliorare la sensibilità all’insulina, consentendo una migliore gestione dei livelli di zucchero nel sangue e condizioni come il diabete e le malattie cardiache. È anche utile per aumentare la sintesi proteica e quindi costruire la densità ossea e la massa muscolare magra, contribuendo a migliorare le prestazioni degli esercizi e per ridurre i dolori e le malattie comuni.

È importante notare che mentre il DHEA sembra essere utile per molti adulti più anziani, gli studi condotti nel corso degli ultimi decenni hanno prodotto risultati conflittuali e incoerenti. Alcune persone che soffrono di una mancanza di energia, disfunzioni sessuali, reazioni autoimmuni e altri problemi sembrano migliorare notevolmente con l’uso del DHEA, ma altri potrebbero avere effetti collaterali. Nel complesso, vale la pena parlare con il medico prima di iniziare qualsiasi programma di integrazione DHEA.

DHEA Benefici e uso degli integratori

Vediamo allora più nel dettaglio quali sono i benefici ottenibili da un integrazione del DHEA, ormone della giovinezza, qualora si riscontri un calo nei propri livelli.

1. Riduce le infiammazioni

Le infiammazioni sono alla radice della maggior parte delle malattie e sono legate a quasi tutti i problemi di salute che si riscontrano con l’avanzare dell’età. Ripristinare la produzione dell’ormone DHEA, sia naturalmente con determinate abitudini di vita che attraverso l’uso di integratori, può aiutare a migliorare molte condizioni, come in una sorta di “ringiovanimento“. La capacità del DHEA di abbassare l’infiammazione e un maggiore equilibrio ormonale possono aiutare a ritrovare energia, un corpo più snello e più vitalità. Il DHEA assunto in forma supplementare aumenta, infatti, alcuni livelli ormonali (come il testosterone e l’estrogeno), aiuta a prevenire reazioni autoimmuni e disturbi dell’umore come la depressione e migliora la qualità della vita in molti modi.

La ricerca mostra che le persone con sindrome metabolica, un termine caratterizzato da una combinazione di fattori di rischio legati ad un’elevata infiammazione, come l’obesità e il sovrappeso, che hanno un alto livello di colesterolo, o pressione alta e diabete, tendono ad avere livelli inferiori di DHEA. Gli studi inoltre mostrano che gli adulti obesi tendono a produrre meno DHEA rispetto agli adulti di peso sano. Gli scienziati associano a livelli bassi di DHEA anche disturbi autoimmuni infiammatori come il lupus e l’artrite.

Studi che coinvolgono donne con disturbi autoimmuni come i disturbi del lupus e della tiroide suggeriscono che i bassi livelli di DHEA influenzano negativamente gli organi interni, la pelle e il sistema immunitario. La ricerca suggerisce inoltre che l’integrazione di DHEA può contribuire a migliorare i sintomi di vari dolori, della stanchezza cronica e delle reazioni infiammatorie della pelle in modo sicuro, senza molti effetti collaterali.

2. Aiuta a migliorare la densità ossea e la massa muscolare

ormone dheaIl DHEA è associato a effetti anti-invecchiamento che aiutano a proteggere la densità ossea e abbassare il rischio di fratture o condizioni come l’osteoporosi. Oltre all’invecchiamento, la riduzione dell’osso avviene a tassi più alti nelle persone con disturbi della tiroide o autoimmuni, che seguono diete povere, stili di vita sedentari, soggetti a disturbi alimentari e squilibri ormonali. Alcune prove suggeriscono che livelli più elevati di DHEA migliorano la produzione di estrogeni, con conseguente maggiore densità minerale ossea nelle donne anziane o post-menopausa. Queste donne sono maggiormente a rischio per i disturbi legati all’osso.

Dal momento che le organizzazioni sportive come la NCAA hanno aggiunto il DHEA alla loro lista di integratori vietati, si è creata un po’ di confusione in merito. Va chiarito che il DHEA non è uno steroide sintetico o un supplemento che favorisce la crescita anormale del muscolo. In realtà funziona più come un segnale di riparazione che aiuta il corpo a riprendersi dalla formazione intensiva e dall’attività fisica, aiuta le cellule a prendere glucosio per l’energia, supporta diverse funzioni del metabolismo e previene l’accumulo di grassi, particolarmente pericolosi.

3. Protegge contro la depressione, il declino cognitivo e l’oscillazione d’umore

Secondo alcuni studi, livelli più elevati di ormone DHEA possono ridurre i tassi di depressione e migliorare la stabilità emotiva complessiva. La ricerca suggerisce che l’integrazione con dosi da 25 a 200 milligrammi di DHEA (a seconda del singolo caso) può aiutare a diminuire i sintomi della depressione e dell’umore, tra cui la perdita di piacere (chiamata anedonia), la perdita di energia, la mancanza di motivazione, tristezza, irritabilità, incapacità di affrontare lo stress e la preoccupazione eccessiva.

Il DHEA aiuta a equilibrare la produzione di altri ormoni necessari per mantenere una visione positiva, energia e motivazione, come il testosterone e l’estrogeno. Abbassa anche il rischio di molte condizioni e sintomi di salute, alcuni dei quali contribuiscono alla depressione. Questi includono aumento di peso, disfunzioni sessuali, infertilità e insufficienza surrenale (una grave condizione in cui le ghiandole surrenali non producono ormoni sufficienti).

Il DHEA integratore può essere usato per rallentare o invertire il declino cognitivo in conseguenza dell’invecchiamento, ottenendo anche un miglioramento delle capacità di pensare nelle persone anziane e il rallentamento della progressione della malattia di Alzheimer. Tuttavia, spesso sono necessarie dosi elevate per ottenere questi risultati, che possono essere rischiose. Diversi studi hanno scoperto che 50 milligrammi di DHEA al giorno per quattro settimane potrebbero anche contribuire a migliorare la visione e la perdita di memoria negli adulti di mezza età e negli anziani.

>> Leggi anche: 7 rimedi naturali per curare l’ansia e lo stress

4. Aiuta nella perdita di peso e nella costruzione di massa muscolare

I supplementi DHEA sono spesso usati per aiutare a promuovere la perdita di peso e per sostenere la formazione atletica con un focus sulla costruzione di massa muscolare magra. Il 7-Keto, un tipo di DHEA integratore, aiuta gli adulti a mantenere livelli di metabolismo elevati, aiutando nella prevenzione dell’accumulo di grasso associato all’età e alla perdita dei muscoli. Non è certamente un ingrediente magico per la perdita di peso, ma può essere utile per alcune persone.

Se l’assunzione di calorie e le spese energetiche sono fattori importanti per la gestione del peso, anche gli ormoni svolgono un ruolo cruciale. Il DHEA aiuta a migliorare la naturale capacità del corpo di utilizzare energia e bruciare i grassi, due processi metabolici che in genere declinano con l’età. L’ormone DHEA aiuta a trasportare il glucosio alle cellule per l’energia, ridurre i livelli di insulina e stimolare la combustione dei grassi. Come detto, il DHEA migliora inoltre la massa muscolare magra e questo aiuta a bruciare più efficacemente le calorie, anche durante il riposo.

>> Leggi anche: 10 potenti termogenici naturali per perdere peso

5. Migliora la salute del cuore e riduce il rischio di diabete

Livelli ottimali di DHEA sono legati anche a un rischio minore di arterie intasate, coaguli di sangue, colesterolo alto, malattie cardiache e resistenza all’insulina negli adulti, anche se i ricercatori ne stanno ancora studiando i meccanismi. Il DHEA può migliorare la funzione dei vasi sanguigni e ridurre il rischio di malattie cardiache e diabete riducendo l’infiammazione, sostenendo un metabolismo sano, migliorando l’uso del glucosio e dell’insulina e migliorando la produzione degli ormoni sessuali.

I risultati degli studi sugli animali suggeriscono che il DHEA protegge contro l’aumento di grassi pericolosi e lo sviluppo della resistenza all’insulina indotta da una dieta povera e da uno stile di vita errato. Altre ricerche dimostrano che il DHEA svolge un ruolo protettivo nello sviluppo dell’aterosclerosi (indurimento delle arterie) e delle malattie cardiache coronarie interferendo con processi aterogeni ed enzimi come glucosio-6-fosfato deidrogenasi.

6. Riduce le disfunzioni sessuali e può migliorare la libido

Anche se non senza rischi per quanto riguarda gli effetti collaterali, il DHEA integratore ha aiutato molte persone a superare le disfunzioni sessuali, la perdita di libido, il deficit erettivo, gli squilibri ormonali e i sintomi della menopausa come la secchezza vaginale. I risultati degli studi negli anni sono stati vari, ma alcune ricerche hanno dimostrato che livelli inferiori di ormone DHEA si verificano negli uomini con disfunzione erettile. L’integrazione con DHEA può essere utile sia agli uomini che alle donne con vari sintomi correlati a ormoni sessuali in declino, secondo alcuni studi.

Livelli bassi di testosterone e ormoni negli uomini (a volte chiamata deficienza parziale di androgeni) contribuiscono a problemi quali dolori, aumento di peso, problemi sessuali, ma alcune ricerche suggeriscono che prendendo 25 milligrammi di DHEA giornalmente per un anno tali sintomi potrebbero migliorare. Altre prove dimostrano che l’assunzione di DHEA per sei mesi aiuta a ridurre i problemi sessuali legati a disturbi nervosi e al diabete, come l’impotenza. Le donne che assumono da 10 a 25 milligrammi di DHEA quotidianamente potrebbero vedere una diminuzione di alcuni sintomi della menopausa come le vampate di calore, la secchezza vaginale e l’aumento di peso.

>> Leggi anche: Deficit erettivo e disturbi sessuali: rimedi fitoterapici




DHEA Dosaggio e effetti collaterali

Come visto, l’assunzione di DHEA può offrire una serie di vantaggi. È meglio assumere i supplementi di DHEA in dosi basse in un primo momento per dare al vostro corpo il tempo di adattarsi e poi aumentare gradualmente il dosaggio per diversi mesi. Una persona di circa 25 anni produce da sola 40-70 milligrammi al giorno di DHEA, pertanto un’eventuale integrazione va fatta in in dosi relativamente piccole.

Poiché non vi è alcuna garanzia di forza, purezza o sicurezza dei prodotti DHEA (di solito non sono regolati dalla Food and Drug Administration), è importante leggere le etichette, fare le dovute ricerche per valutare il dosaggio che si intende assumere e seguire attentamente le istruzioni. Integratori di DHEA vengono venduti in capsule, compresse, gomme da masticare, sublinguale (sotto la lingua) e creme topiche (sulla pelle), ma il tipo che si desidera utilizzare dipende dal motivo per cui si intende assumerlo.

Noi, valutando le varie opzioni disponibili, abbiamo selezionato l’offerta del sito Solbia.com, che propone un integratore di ormone DHEA naturale in vari dosaggi, a seconda delle esigenze di chi intende assumerlo. Se ti stai chiedendo come acquistare il DHEA in maniera sicura e da un produttore affidabile, ti consigliamo di seguire il link.

Guarda l’offerta e scopri come acquistare il DHEA su Solbia.com

Secondo l’Istituto Nazionale della Salute, la ricerca suggerisce che l’assunzione giornaliera tra i 20 e i 50 milligrammi di integratori DHEA dovrebbe essere sufficiente e sicura per la maggior parte degli adulti oltre i 30 anni. Le esigenze individuali variano, ma di solito un quantitativo più basso è preferibile, soprattutto in un primo momento.
In alcuni casi, l’ormone DHEA viene somministrato in dosi elevate fino a 200-500 milligrammi al giorno per aiutare a trattare determinati disturbi quali la depressione o il lupus, ma ciò dovrebbe essere fatto solo sotto controllo medico.
Per il trattamento della depressione maggiore, del declino cognitivo e della schizofrenia, si consigliano 25 milligrammi presi due volte al giorno per sei settimane.
Per migliorare la guarigione ossea e la densità minerale ossea, sono consigliati 50-100 milligrammi al giorno.
Per la disfunzione erettile, i sintomi della menopausa e la secchezza vaginale, 25-50 milligrammi al giorno rappresentano il dosaggio migliore.

DHEA Precauzioni

Il DHEA è un ormone potente e quindi funziona diversamente da altre vitamine, minerali o integratori. Gli ormoni non sono facilmente escreti attraverso l’urina e possono causare problemi quando vengono presi o prodotti in quantità in eccesso, poiché tutti gli ormoni si devono bilanciare l’uno all’altro e lavorare insieme. Il DHEA non ha gli stessi effetti in tutti, ed è importante tenere presente che ha una biochimica molto complessa, rendendo i risultati in qualche modo “variabili e imprevedibili”.

Per questo motivo, è importante seguire con attenzione alcune precauzioni.

Le persone al di sotto dei 30 anni non dovrebbero usare i integratori DHEA, a meno che non siano stati specificamente chiamati a farlo dal medico e vengono monitorati. Questo perché i più giovani di meno di 30 anni tendono a produrre abbastanza ormone DHEA da soli, e prenderne di più può alterare i livelli di altri ormoni. Dal momento che viene convertito in altri ormoni sessuali, troppo DHEA può causare sintomi come l’acne, mestruazioni irregolari, problemi di fertilità, crescita dei peli facciali nelle donne e testosterone elevato.

Anche gli uomini trattati per il cancro della prostata non devono prendere ormone DHEA, poiché un modo comune per curare e gestire il cancro della prostata è abbassare i livelli di testosterone attraverso i farmaci. Assumere DHEA supplementare può essere controproducente a questo tipo di trattamento e può rallentare il recupero o causare effetti collaterali.

Allo stesso modo, anche le donne trattate per il cancro al seno devono evitare i supplementi DHEA in quanto possono aumentare il livello di estrogeni, legati a un rischio più elevato per lo sviluppo del cancro al seno.
Le donne in gravidanza o allattamento non dovrebbero usare ormone DHEA perché influenzano i livelli degli ormoni sessuali. Per le donne che cercano di rimanere incinte nel prossimo futuro, è meglio consultare prima il medico.

Chi assume regolarmente farmaci (inclusi i diluenti sanguigni, i farmaci anticonvulsivanti, terapie ormonali e le medicine per il diabete e il cuore o il fegato) o ha una grave malattia in corso, deve sempre contattare il proprio medico prima di iniziare a utilizzare i supplementi DHEA per farlo in maniera sicura.

Ti piace NaturLove? Rimani aggiornato seguendoci sulle nostre pagine!

3 Comments

    • Gentile dr. Militello, grazie della sua testimonianza in merito a questo importante (e forse poco conosciuto) ormone, che può avere davvero molti effetti benefici sull’organismo.

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*