Problemi di circolazione: 5 rimedi naturali per stare meglio

problemi di circolazione

Cause genetiche e uno stile di vita poco sano sono tra le cause principali che portano ad avere problemi di circolazione del sangue. Una disfunzione che colpisce tante donne, ma anche molti uomini, e che può migliorare seguendo piccoli accorgimenti quotidiani.




Problemi di circolazione del sangue: le cause dell’insufficienza venosa

Cos’è l’insufficienza venosa? È un disturbo della circolazione che impedisce alle vene di muovere le giuste quantità di sangue verso il cuore. A risentire maggiormente di questa patologia sono soprattutto le nostre gambe.
venafort circolazione centella mirtillo ginkgoLe cause dei problemi di circolazione possono essere molteplici ma si riconducono principalmente alla predisposizione della persona vista l’ereditarietà della patologia (potrebbero tranquillamente manifestarsi vene varicose a 20 anni) e agli stili di vita poco sani.
Se nel primo caso possiamo ritenerci esenti da colpe, nel secondo no.
Uno stile di vita troppo sedentario, privo di movimento, con cattive abitudini alimentari può infatti favorire l’insorgere dei problemi di circolazione del sangue fino a farli degenerare.
Che sia per lavoro o per pigrizia, ad esempio, trascorrere molto tempo in piedi stando fermi o stare troppo seduti a gambe incrociate è deleterio per le nostre gambe; l’abitudine a indossare vestiti troppo stretti o scarpe troppo alte impedisce una corretta circolazione del sangue; il sovrappeso e l’obesità rappresentano un carico quotidiano per gli arti inferiori che perdono forza aumentando così il rischio di incorrere nell’insufficienza venosa.

Quali sono i sintomi di una cattiva circolazione sanguigna?

Come le cause, anche i sintomi collegati ai problemi di circolazione del sangue possono essere diversi. Alcuni tra i più comuni sono:
• dolore e pesantezza alle gambe;
• caviglie gonfie e prurito ai polpacci;
• sensazione di gambe addormentate;
• piedi intorpiditi;
• vene varicose;
• comparsa di capillari e macchie rosse sulle gambe;
• crampi notturni.
Non si manifestano tutti o tutti nello stesso modo. I sintomi di una cattiva circolazione sanguigna sono variabili da persona a persona: per alcuni possono essere dei semplici fastidi, per altri possono rivelarsi invalidanti.

circulation machine weightworldCome migliorare la circolazione sanguigna: prevenzione e cura

Partiamo dal presupposto che chi soffre di insufficienza venosa non può certo pensare di guarire o sottrarsi alle terapie mediche. Uno dei must dettati degli specialisti è l’uso delle calze a compressione graduata o di macchine massaggiatrici per stimolare la circolazione, come quella proposta dal sito WeightWorld, ma accanto a questi accorgimenti più terapeutici, anche dei piccoli rimedi naturali possono aiutare a migliorare la circolazione del sangue nelle gambe. Quali? Vediamoli subito.

Acquista subito Calze a compressione graduata a prezzi convenienti su Amazon

Sport e alimentazione prima di tutto

Che lo sport sia importante per la nostra salute è risaputo ma in questi casi lo è ancora di più. Sia in fase di prevenzione, sia in fase di cura.
Il movimento aiuta la corretta circolazione del sangue, quindi dateci dentro con lo sport ma attenzione alla bicicletta. Siete pigri? Basta limitarsi anche solo a camminare: una bella passeggiata giornaliera, i famosi 40 minuti al giorno, sono un toccasana soprattutto per chi a lavoro è costretto a passare molto tempo in piedi o seduto. Non risolverà il problema ma aiuterà sicuramente, se fatto con costanza, a sentirsi meglio visto l’effetto stimolante sull’intero flusso circolatorio.
L’alimentazione? Beh, c’è sempre qualcosa che non va in quello che mangiamo! Questo non vuol dire privarsi di tutto ciò che potrebbe farci male ma solamente resistere e diminuire gli sgarri. Il controllo del peso è importante per prevenire la formazione di capillari e per non aggravare i sintomi già presenti.
Cibi da semaforo rosso? I soliti: frittura, insaccati, dolci e alcolici. Via libera a frutta e verdura, cereali integrali e tanta, tanta acqua.

I rimedi naturali della fitoterapia per rinforzare le pareti venose

Impacchi, creme e gel a base di estratti naturali possono essere un valido aiuto per alleviare i sintomi dell’insufficienza venosa e migliorare la circolazione del sangue. In erboristeria sono molteplici i prodotti fitoterapici su cui poter fare affidamento, scopriamone alcuni.

1) Ippocastano

L’ippocastano è uno dei principali rimedi fitoterapici grazie alle sue proprietà antinfiammatorie e decongestionanti, nonché per la sua azione flebo protettiva che aumenta il tono capillare rendendo le pareti venose più forti. Riduce il dolore e il formicolio alle caviglie.

2) Centella

La centella, una pianta erbacea perenne, aiuta a mantenere più elastici i tessuti. Viene utilizzata come crema ad azione rinfrescante per alleviare il senso di pesantezza alle gambe e i fastidi che si manifestano con la comparsa dei primi capillari. Se desideri provare un rimedio naturale efficace contro l’insufficienza venosa cronica e le vene varicose, la centella asiatica è un’ottima soluzione: tra le numerose offerte dei nostri partner, noi ti consigliamo quella proposta da Anastore cliccando sul link in basso.

Acquista ora Centella Asiatica su Anastore a un prezzo speciale

3) Mirtillo nero

Il mirtillo nero è un capillaroprotettore: svolge un’azione a sostegno dei vasi sanguini, aumentandone tono ed elasticità. Particolarmente adatto dunque al trattamento dei disturbi circolatori di origine venosa.

4) Vite Rossa

La Vite rossa è una sana spinta per la microcircolazione sanguigna. Attraverso i suoi antiossidanti, infatti, dà energia nuova al sistema circolatorio che se atrofizzato è la causa principale di gambe gonfie e pesanti. Un bagno rinfrescante a base di infuso di foglie secche permette di ridare leggerezza alle gambe.

5) Ginkgo Biloba

Il Ginkgo Biloba è un ottimo alleato per il microcircolo, tanto da essere usato anche nella cura del deficit erettivo maschile. Questa pianta agisce infatti sia come vasodilatatore naturale che come anticoagulante, migliorando la circolazione a livello cerebrale, cardiaco e periferico.

>> Leggi anche: Ginkgo Biloba benefici e proprietà di una pianta dalle origini antichissime

Questi sono solo alcuni dei piccoli accorgimenti validi per contrastare i problemi di circolazione del sangue, prevenire e curare il manifestarsi delle vene varicose e di tutti i disturbi correlati all’insufficienza venosa.
Un problema che non si può pensare di risolvere solo mettendo il cuscino sotto il materasso durante la notte.

 

a cura di Donatella Palese




Ti piace NaturLove? Rimani aggiornato seguendoci sulle nostre pagine!

 

 

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*