Rimedi naturali per dormire subito: come fare in caso di insonnia

rimedi naturali per dormire subito

Il sonno è una delle fasi fondamentali per rigenerare e rinforzare il nostro organismo ed è pertanto molto importante poter godere di un riposo adeguato all’età e al proprio stile di vita. Spesso ritmi di vita sregolati o periodi di forte stress provocano alterazioni del ciclo sonno-veglia e difficoltà nell’addormentarsi, ossia la classica insonnia: vediamo dunque alcuni efficaci rimedi naturali per dormire subito e restituire all’organismo le energie di cui ha bisogno.

>>> Se ti piace NaturLove, iscriviti anche al gruppo Facebook dedicato ai contenuti esclusivi e alle migliori offerte di prodotti naturali sul web! <<<




Quanto bisogna dormire per stare bene?

La quantità di sonno necessaria ogni notte è variabile, ma in linea di massima si può affermare che, per un adulto, un buon sonno dovrebbe durare almeno sette ore a notte. Dormire costantemente di meno può avere effetti negativi sul cervello e sulla memoria, con la morte delle cellule cerebrali, provocando perdita di attenzione e difficoltà nel pianificare e gestire gli eventi; d’altro canto, però, anche dormire troppo (più di 9 ore a notte) può influenzare negativamente l’organismo, aumentando i rischi di alterazioni delle funzioni cognitive, di malattie cardiovascolari e di infiammazioni croniche.

>>> Leggi anche: 10 erbe per la memoria: la fitoterapia per migliorare le funzioni cognitive

Cosa fare quando non si dorme bene: attenzione allo stile di vita!

Quante volte abbiamo detto o sentito dire la classica frase “Non riesco a dormire“? Può trattarsi di un problema occasionale o più frequente, ma la difficoltà ad addormentarsi è abbastanza comune e spesso si lega a errati comportamenti e stili di vita. Quando ciò accade spesso, è bene interrogarsi su quali errori si stiano commettendo nelle azioni quotidiane: mangiare cibi pesanti e in quantità elevate, eccedere con la caffeina e altri stimolanti, vivere situazioni stressanti a livello personale o lavorativo, sono solo alcune delle possibili cause di insonnia e agire su di esse è il primo passo per rimettere in regola il proprio ritmo circadiano sonno-veglia.

I primi consigli per il benessere del nostro sonno sono dunque quelli di:

  • seguire un’alimentazione corretta e regolare, prediligendo cibi leggeri e naturali, e di evitare pasti troppo pesanti, in particolare nelle ore precedenti al momento di andare a dormire;
  • evitare l’assunzione di sostanze stimolanti come la caffeina nelle ore precedenti il sonno;
  • mantenere una certa regolarità negli orari, in modo da abituare il corpo a ritmi più precisi e benefici;
  • preferire, se possibile, una camera buia e quanto più possibile lontana da eventuali rumori che possano disturbare il sonno;
  • evitare l’utilizzo di telefoni, tablet e altri dispositivi in grado di creare onde elettromagnetiche, che possono provocare difficoltà ad addormentarsi;
  • dedicarsi a un’attività in grado di rilassare la mente, come possono essere un bagno caldo, la lettura di un libro o un cruciverba, così da allontanare lo stress accumulato in giornata.

Come fare, però, se l’insonnia sembra non voler proprio abbandonarci? A quali rimedi naturali possiamo ricorrere per dormire subito?

Rimedi naturali per dormire subito: ecco alcune possibili soluzioni!

Nei casi più gravi di insonnia, i medici possono decidere di prescrivere farmaci ipnoinducenti, ossia in grado di indurre il sonno, ma questa soluzione dovrebbe essere considerata come l’ultima spiaggia per chi ha problemi ad addormentarsi. In realtà, la natura ci offre diverse soluzioni per combattere questo disturbo, sostanze prive di effetti collaterali in grado di rilassare la mente e favorire un sonno rapido e regolare.

Melatonina: l’ormone che facilita il sonno

MelatoninaTra le sostanze considerate più efficaci per indurre il sonno in maniera rapida, occorre citare sicuramente la melatonina, uno dei principali ormoni coinvolti nel ciclo sonno-veglia. Creata dalla serotonina in assenza di luce, la melatonina può essere considerata la sostanza che dà inizio al sonno, alla quale seguiranno altri neurotrasmettitori in grado di rendere il sonno più profondo e riposante. Se il problema è dunque quello di rimanere svegli per troppo tempo prima di riuscire ad addormentarsi, la melatonina è sicuramente un rimedio da provare

Camomilla: la pianta che combatte gli stati d’ansia

La camomilla è sicuramente uno dei prodotti più utilizzati tra i rimedi naturali per dormire subito: tradizionalmente, questa pianta viene infatti scelta per preparare infusioni da bere proprio prima di andare a letto. Più che per l’insonnia, la camomilla dovrebbe essere però considerata un rimedio contro i disturbi d’ansia generalizzati, in quanto presenta proprietà calmanti e antidepressive. In tal senso, qualora i problemi d’insonnia siano legati a una situazione di stress e nervosismo, la camomilla può essere assunta come coadiuvante per il sonno.

Attenzione, però: non tutti sanno che la camomilla può avere anche effetti stimolanti! Se lasciata in infusione per più di due minuti, la pianta libera infatti sostanze eccitanti che potrebbero produrre l’effetto contrario.

>>> Leggi anche: Disturbi d’ansia: ecco 5 calmanti naturali per stare meglio

Melissa e Valeriana: due antichi rimedi per favorire il sonno

Melissa + ValerianaCosì come la camomilla, anche la melissa e la valeriana rientrano tra i rimedi naturali per dormire subito. Tali piante, che possono essere assunte singolarmente o, per ottenere maggiori benefici, in sinergia, esercitano infatti un’azione tranquillante, antistress e in grado di combattere gli stati d’ansia e di agitazione. Tutte queste proprietà combinate tra loro consentono di avere un sonno sano e ristoratore: un rimedio da non sottovalutare, dunque, per recuperare le energie perse.

 Altri rimedi per un sonno rigenerante

Esistono molti altri rimedi naturali in grado di aiutare l’organismo a superare i problemi di insonnia: tra questi è possibile citare il tiglio, l’escolzia e la passiflora, tutte indicate quando il disturbo si lega a stati d’ansia e stress, gli oli essenziali di verbena e lavanda, che possono essere usati all’interno dei diffusori per ambienti per conciliare il sonno anche nei più piccoli, o ancora il biancospino, che rallentando il battito cardiaco è in grado di stabilizzare la pressione e creare un effetto rilassante per tutto il corpo.




Ti piace NaturLove? Rimani aggiornato seguendoci sulle nostre pagine!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*