Sentirsi sempre stanchi e mancanza di forze: ecco 7 rimedi naturali

sentirsi sempre stanchi
Sentirsi sempre stanchi - come fare?

Sentirsi sempre stanchi, un problema piuttosto frequente che può colpire chiunque in momenti particolari della vita, soprattutto se legati a periodi di forte stress emotivo, particolari sforzi fisici o cali di energia generalizzati dovuti al cambio di stagione o al fatto di aver attraversato problemi di salute.

Definita anche Astenia, la stanchezza eccessiva può essere un campanello d’allarme per altre patologie, pertanto il primo passo è quello di indagare le possibili cause di tali sintomi, anche con l’aiuto del proprio medico curante.

L’astenia, definita come una condizione psicofisica caratterizzata da una perdita di energia temporanea o cronica, può manifestarsi con episodi di mancanza di forza e sonnolenza, anche se si è dormito per un tempo sufficiente, oltre che con dolori muscolari, disturbi del sonno, iperestesia e fatica.

Come detto, il fatto di sentirsi sempre stanchi e deboli si può associare ad altre condizioni mediche da diagnosticare correttamente per poter trovare la cura più indicata.

Se ti sembra di essere spesso vittima di mancanza di forze al mattino o durante la giornata, in quest’articolo potrai trovare alcune indicazioni interessanti. Ecco allora cosa fare per non sentirsi sempre stanchi e senza forze.



Sentirsi sempre stanchi: mancanza di forze e condizioni patologiche

Il problema dell’astenia è spesso legato ad altre patologie che possono interessare il nostro organismo e che ci debilitano e rendono stanchi e svogliati. Quelle qui elencate sono alcune delle situazioni che possono provocare stanchezza.

La celiachia, un’intolleranza alimentare in cui l’organismo sviluppa una reazione avversa al glutine, può provocare astenia. A questo sintomo però si associano però altre disfunzioni come diarrea, perdita di peso e anemia.

Un altro disturbo che può generare stanchezza cronica e dolori muscolari è l’anemia, ossia la carenza di ferro, una condizione abbastanza comune che può colpire facilmente le donne incinte, in menopausa e con ciclo mestruale abbondante.

Se si soffre di anemia, ricorrere a cibi ricchi di ferro e, ove necessario, a integratori è fondamentale per recuperare le energie.

Anche una scarsa attività della tiroide può provocare astenia, assieme a dolori muscolari e aumento di peso, così come il diabete, dovuto ad un eccesso di zuccheri nel sangue, è un’altra malattia a cui si legano inevitabilmente stanchezza cronica, sete e stimolo frequente a urinare.

Tra le patologie causa di mancanza di forze e sonnolenza, è infine necessario citare gli stati d’ansia e depressivi, che causano irritabilità, nervosismo, rendono difficile il riposo e possono provocare una sensazione generalizzata di apatia e disinteresse per le quali è facile accumulare stanchezza.

>> Leggi anche: Come curare l’ansia in modo naturale con la fitoterapia

Sentirsi sempre stanchi: il ruolo dell’alimentazione

Come per gran parte dei disturbi che possono colpire il nostro organismo, il primo mattone per giungere a una cura definitiva è dato da una vita sana e da un’alimentazione corretta. Il nostro comportamento a tavola è infatti fondamentale per rimettere ordine nel nostro corpo e recuperare uno stato generale di benessere.

Nei casi di stanchezza cronica e astenia, è importante basare la propria dieta su alimenti freschi, sani, biologici, ricchi di vitamine e sali minerali. Non devono mai mancare in questi casi frutta, verdura, legumi, cereali integrali, frutta secca e semi oleosi, mentre saranno da evitare tutti i cibi ricchi di zuccheri raffinati e dolcificanti sintetici, nonché piatti pesanti che possono gravare sul fegato e sull’intestino.

Proprio il fegato, deputato alla depurazione del sangue, e la flora batterica intestinale, la cui alterazione provoca disbiosi e un maggior passaggio di tossine, rappresentano infatti i punti deboli da rinforzare quando ci si sente stanchi e assonnati.

La fitoterapia per combattere astenia e stanchezza cronica

Oltre a una corretta alimentazione, ci sono molti integratori e rimedi fitoterapici che possono aiutare a combattere con maggior forza i disturbi legati alla mancanza di forze. Sostanze energizzanti e rinvigorenti possono migliorare il lavoro del nostro organismo, aumentare la resistenza alla fatica, regolare il metabolismo e stimolare le funzioni cognitive.

Parliamo per lo più di piante adattogene, cioè tutti quei rimedi fitoterapici conosciuti da millenni per le loro proprietà toniche e stimolanti.

1) Eleuterococcoeleuterococco-ginseng-siberiano

L’Eleuterococco, chiamato anche Ginseng Siberiano, è uno dei principali rimedi fitoterapici contro lo stress e la stanchezza, in quanto capace di stimolare diverse funzioni metaboliche. Tale pianta risulta essere in grado di aumentare la sintesi proteica, migliorare il rendimento energetico, svolgere attività gonadotropa e quindi migliorare le capacità riproduttive sia negli uomini che nelle donne, stimolare il sistema nervoso centrale e svolgere azione immunostimolante e citoprotettiva.

2) Ginseng

Il Ginseng è la pianta dell’energia e della vitalità, conosciuta nell’Estremo Oriente da oltre 5000 anni e utilizzata per la cura di numerosi disturbi. La radice di questa pianta aiuta a regolare l’equilibrio nervoso e viene spesso utilizzata anche come afrodisiaco, proprio in virtù delle sue proprietà energizzanti.

Anche il Ginseng si trova ormai disponibile in diverse composizioni e in capsule dosate per una maggiore efficacia. In rete non è difficile trovare prodotti validi a prezzi convenienti, come nell’offerta che abbiamo selezionato.

Guarda l’offerta per Ginseng su Anastore e acquista direttamente on line

3) Ginkgo Biloba

Ginkgo Biloba

Il Ginkgo Biloba è una pianta di origine cinese utilizzata soprattutto per prevenire l’invecchiamento fisico e cerebrale. L’estratto delle foglie di Ginkgo Biloba è ricco di sostanze antiossidanti, come flavonoidi, terpeni, carotenoidi e vitamina C, che liberano i tessuti dalle tossine e ne favoriscono l’ossigenazione.

Gli antiossidanti che compongono il Ginkgo Biloba ringiovaniscono il plasma, rinforzano i vasi e e ripuliscono il sangue dai radicali liberi. Proprio per la sua attività sui vasi sanguigni, si attribuiscono al Ginkgo Biloba benefici anche per risolvere problemi di circolazione e per migliorare l’attività sessuale.

>> Leggi anche: Ginkgo Biloba benefici e proprietà di una pianta dalle origini antichissime

4) Rhodiola

La Rhodiola è un’erba adattogena che protegge dallo stress e dalla fatica, favorisce l’attività cerebrale e svolge un’importante attività antidepressiva e anti-ansia. Per queste sue proprietà, la Rhodiola può aiutare a combattere anche i disturbi del sonno e ha un effetto cardioprotettivo. Consigliata anche per coloro che in sono soliti sentirsi sempre stanchi.

Questo perché la Rhodiola stimola la produzione di serotonina, l’ormone che contribuisce al controllo di numerose funzioni dell’organismo, dal sonno all’umore, alle funzioni cardiovascolari, oltre che di memoria e concentrazione.

Scopri le offerte per Rhodiola col miglior rapporto qualità-prezzo

5) Guaranà
Guaranà Power ®

Il Guaranà, una pianta rampicante spontanea originaria della foresta amazzonica, contiene elevate quantità di caffeina e guaranina, sostanze con riconosciute proprietà stimolanti. È consigliato in casi di stanchezza psicofisica, stati depressivi e convalescenza e migliora la capacità di resistenza allo sforzo. Proprio per quest’ultimo motivo, il Guaranà è spesso utilizzato anche in ambito sportivo.

6) Rosa Canina

La Rosa Canina è un ottimo tonico contro stanchezza ed esaurimento e aiuta a sconfiggere lo stress, nonché ad eliminare le tossine in eccesso attraverso la diuresi. Gli effetti positivi dell’utilizzo di Rosa Canina derivano soprattutto dall’elevata presenza di vitamina C e di antiossidanti, che fanno sì che tale pianta favorisca l’assorbimento di calcio e ferro, equilibrando il livello di colesterolo e contribuendo alla produzione di emoglobina.

7) NADH

Il NADH è una molecola naturalmente presente all’interno dell’organismo, che svolge un importante ruolo nella produzione di energia, neutralizzando l’azione delle sostanze ossidanti che possono danneggiare le cellule. In tal senso, questa sostanza può avere effetti antiossidanti, antifatica e di stimolo alle attività cognitive.

Guarda l’offerta per NADH in capsule su Solbia

Dalla natura, dunque, arrivano tanti rimedi utili per risolvere il problema della stanchezza cronica in maniera equilibrata. L’importante è seguire sempre i consigli per una vita sana così da ritrovare il benessere a 360 gradi: in questo modo la sensazione di sentirsi sempre stanchi sarà soltanto un brutto ricordo.





Ti piace NaturLove? Rimani aggiornato seguendoci sulle nostre pagine!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*