Risotto Mimosa Veg – In cucina con Veg And The City

risotto mimosa

Il giorno della Festa della donna è un’occasione ormai centenaria per ricordare la nostra emancipazione, le lotte per l’uguaglianza dei diritti, le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne, ma per mantenere alta l’attenzione anche verso quelle donne ancora sfruttate e discriminate in tutte le parti del mondo.
È riconosciuto, con questa celebrazione, il ruolo della donna negli sforzi di pace e l’urgenza di porre fine ad ogni discriminazione e di aumentare gli appoggi a una piena e paritaria partecipazione delle donne alla vita civile e sociale del loro paese. Abbiamo pensato allora ad una ricettina facile per gli uomini, per celebrare per una sera (e non solo!) la propria donna. Ecco come fare un ottimo Risotto Mimosa Veg, ossia riso in brodo con topinambur petali di carciofo e mais tostato.

Leggi anche: Perché diventare vegani? 14 buone ragioni per una vita cruelty free

Ingredienti per 2 persone

  • 2 tazzine di riso rosso integrale
  • 1 carciofo
  • 3 cucchiai di olio e.v.o.
  • 1 radice di topinambur
  • 2 pannocchiette precotte
  • 1 scalogno
  • 1 cucchiaino di curcuma
  • 1 pizzico di zafferano
  • 2 pagnottelle di pane di mais
  • panna d’avena o latte di soia neutro

Ecco come preparare il nostro Risotto Mimosa Vegan. Se intendete usare il riso integrale, vi consiglio di cuocerlo a parte mezz’ora in acqua bollente e lasciarlo in ammollo fino all’occorrenza, altrimenti procederete con tutti gli ingredienti come per un normale risotto.
Preparare un brodo con una costa di sedano, mezza cipolla e una carota sminuzzati e cuocervi mezz’ora il carciofo, che avrete già lasciato in ammollo in acqua e limone tutta la notte.
In una casseruola, fate appassire lo scalogno con un cucchiaio di olio.
Aggiungete topinambur a cubetti e fate ammorbidire, poi il mais precotto.
Aggiungete un mestolo di brodo e fate cuocere 10 minuti, poi frullate con un cucchiaio di panna d’avena o di latte di soia neutro, per ottenere una zuppa densa e gustosa.
A questo punto, aggiungete il riso, lo zafferano sciolto in una tazzina d’acqua fredda e le foglioline più interne e violacee del carciofo.
Mantecare con un cucchiaio di olio extravergine d’oliva e servire all’interno di una pagnotta, tagliata dalla calotta superiore e svuotata della mollica.
Io ho preparato il pane in casa con farina di mais e riso, ma proprio qualche giorno fa ho notato in un supermercato una confezione di ”panini contenitori” già pronti.
In una padella, sciogliere un cucchiaino di curcuma in un cucchiaio di olio e aggiungere due cucchiai di mais da scoppiare. Coprire e aspettare che i pop corn siano pronti.
Salare, pepare, frullare leggermente e ricoprire la pagnotta come fosse la famosa torta mimosa.

Ed ecco il vostro bellissimo e buonissimo Risotto Mimosa Vegano!

Mi raccomando, aspettiamo gli scatti dei vostri piatti e delle vostre serate romantiche.

veg-and-the-cityVeg And the City
nasce dall’esigenza di unire due passioni: l’amore per gli animali e quello per la cucina.

La cucina vegana è il connubio perfetto tra queste due cose.
Si tratta del primo ed unico home veg restaurant salernitano.
Un’idea che nasce dalla voglia di lavorare e stare a contatto con le persone, di inventarsi un impiego, andando un pò controcorrente rispetto alla burocrazia e alla lentezza dei nostri tempi.
Noi di slow abbiamo solo il food, la lievitazione del nostro pane integrale, la fermentazione o la produzione dei ”non-formaggi”.
Nella nostra cucina possiamo far sentire le persone realmente a casa, come in un pranzo di famiglia, giocando con il cibo, con i colori e gli odori delle verdure di stagione e dei prodotti fatti in casa, senza doverci preoccupare di CHI troveremo oggi nel nostro piatto.
Amicizia, cultura vegana, buon gusto, amiamo veganizzare i piatti della nostra tradizione culinaria e soprattutto dimostrare che la vera dieta mediterranea è già per la maggiore cruelty free, dalla Campania, passando per il Cilento (patrimonio dell’Unesco), rincorrendo e onorando le nostre origini, dimostrando che Veg si può e si deve.

Segui Veg And The City su Facebook

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*