A cosa serve lo Yoga: i benefici fisici e psicologici

yoga_benessere

I ritmi sempre più frenetici del mondo occidentale stanno spingendo sempre più persone alla ricerca di se stessi e del proprio equilibrio interiore, con una curiosità sempre crescente verso le filosofie orientali e, in particolare, della dottrina yoga. Se ti stai chiedendo a cosa serve lo yoga, in quest’articolo potrai scoprire i numerosi sono i benefici fisici e mentali ottenibili con la pratica di questa disciplina millenaria.

Che cos’è lo Yoga?

La parola yoga deriva dal sanscrito yuj, che significa “unione” (con il Divino). Si tratta di una corrente filosofica che utilizza una serie di pratiche finalizzate alla realizzazione dell’unione fra spirito personale (jivatman) e quello universale (brahaman), tra uomo e Dio.

Secondo lo storico tedesco Max Müller, lo yoga nacque circa seimila anni fa anche se è verosimile una datazione persino precedente. Anche il suo ideatore non è noto, ma la tradizione indica per questa figura il dio Siva; il primo a trascriverne le regole fu, invece, l’indiano Patanjali che, nel suo Yoga Sutra (Aforismi sullo Yoga) del V sec. d.C. circa, descriveva l’essenza della filosofia yoga e la sua pratica in 195 massime, divise in quattro capitoli.

È soprattutto nell’Ottocento che le opere di filosofia indiana, in qualche modo già veicolate nei secoli precedenti grazie ai contatti con l’Oriente, si diffondono maggiormente. Ne sono un esempio i Vedanta, il sistema filosofico che ci perviene dalle sacre scritture note come Upanishad, le quali parlano degli insegnamenti esoterici necessari a insegnare i metodi di interiorizzazione.

Nel 1823, invece, August Wilhelm tradusse e pubblicò la Bhagavad-gita (il canto del beato); un testo sacro in sanscrito in cui il dio Krishna istruisce l’eroe Arjuna, insegnandogli le diverse strade dello yoga.

Oggi è facile trovare scuole di yoga in ogni città italiana, ma numerosi sono anche testi e manuali per approfondire la conoscenza di questa disciplina e dei benefici fisici e psicologici ottenibili.

Guarda il manuale consigliato e acquista direttamente on line

A cosa serve lo Yoga? Benefici e vantaggi

Secondo le scritture induiste, la salvezza si ottiene durante la vita terrena. Lo scopo della vita è dunque quello di raggiungere la salvezza proveniente dal ciclo eterno (samsara).

La felicità materiale è fugace e temporanea e tutti gli attaccamenti alla vita terrena sono fuggevoli; per questo motivo, l’unica via per la gioia eterna è data dalla liberazione attraverso l’amore individuale per la Divinità e per tutti gli uomini.

Definito tale scopo superiore, si passa all’aspetto pratico dello yoga, che richiede tempo e costanza per il perfezionamento e la comprensione. Solo così, con la pratica continua e attenta, lo yogi apprende la capacità di rimanere tranquillo in momenti agitati e di avere la mente sempre chiara, anche in situazioni confuse.

Gli scritti indiani descrivono tre qualità primarie, dette guna, che unendosi tra loro originano la natura umana:

  • Sattva: armonia, bontà, purezza ed equilibrio;
  • Rajas: desiderio ed energia;
  • Tamas: inerzia, male e oscurità.

Queste tre guna sono le componenti fondamentali della natura e dell’energia attiva (prakriti), e si contrappongono al principio della passività (purusha). L’uomo può mantenere la sua natura sattvica equilibrata grazie a una pratica rigorosa e determinata.

Perché praticare Yoga oggi?

Ma come è possibile ottenere con la pratica yoga benefici fisici e psicologici così evidenti? A cosa serve lo yoga realmente?

Pur considerando l’aspetto mistico dello yoga, oggi la pratica di quest’antica disciplina viene riconosciuta anche per i suoi effetti preventivi e curativi. Il concetto tradizionale dell’unione tra mente, corpo e respiro per il raggiungimento della consapevolezza che ci avvicini alla felicità diventa strumento per giungere al benessere totale del corpo e dell’anima.

I numerosi benefici fisici e mentali dello yoga si possono osservare soprattutto nella sfera dello stress, oltre che sulla respirazione e sulla postura. In situazioni di stress, la mente si sposta verso quella circostanza allontanandosi dal normale equilibrio che regola il nostro organismo, il respiro si accorcia causando una mancanza di ossigeno e l’equilibrio dei nostri stati emotivi e mentali si altera, arrivando a tensione muscolare, irritabilità e ansia.

a cosa serve lo yogaÈ proprio la pratica del respiro yoga (pranayama), attuabile con diverse tecniche, una delle basi fondamentali della disciplina: un respiro corretto e cosciente consente di ridurre tali tensioni, aiutando a raggiungere lentamente uno stile di vita migliore.

Gli esercizi respiratori, associati alle diverse posture, possono alleviare gli effetti dell’accumulo di stress e migliorare la circolazione dei nostri fluidi vitali. Giorno dopo giorno, anche attraverso sequenze basiche come quelle del saluto al sole, sarà così possibile osservare tutti i benefici dello yoga.

Yoga Benefici mentali e rilassamento

Poiché nelle situazioni di stress il corpo e la mente sono costantemente sotto pressione, la loro efficienza nell’eseguire le proprie funzioni diminuisce. Il rilassamento, con lo stile di vita tipico della nostra società, diventa quasi un’utopia e lo yoga può essere un ottimo metodo per ritrovare questo fondamentale aspetto della nostra vita.

Per un rilassamento completo, lo yogi utilizza tre canali: quello fisico, quello mentale e quello spirituale.

>> Leggi anche: Come combattere il mal di schiena con lo Yoga: gli esercizi da eseguire

Il rilassamento fisico, che comincia dagli alluci e si sposta verso l’alto, si ottiene attraverso la “posizione del cadavere”, savasana, in una forma di autosuggestione in cui il corpo produce il pensiero.

Per il rilassamento mentale, si utilizza invece il respiro, lento e ritmico, in grado di allontanare i pensieri negativi e carichi di tensione.

tappeto-yogaLe tensioni e le preoccupazioni, però, possono essere completamente rimosse solo raggiungendo un completo rilassamento spirituale, che può aiutarci anche a curare l’ansia: solo quando lo yogi si stacca dal concetto corpo-mente può arrivare alla consapevolezza del proprio Io. Lo yogi identifica se stesso con la coscienza interiore, piena di pace e felicità, e solo quando avverrà tale identificazione, il processo di rilassamento sarà completo.

Questi sono solo alcuni dei benefici fisici e psicologici che una corretta pratica yoga può trasmettere al nostro corpo e alla nostra mente, e di molti altri vi parleremo sulle nostre pagine. Intanto, perché non prendere il tappetino e, sotto la guida di un esperto guru, non iniziare a fare la conoscenza pratica di questa millenaria tradizione?

Ti piace NaturLove? Rimani aggiornato seguendoci sulle nostre pagine!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*