Bacopa monnieri, 7 benefici di un potente rimedio ayurvedico

bacopa-monnieri

La Bacopa monnieri è una pianta comunemente usata nella medicina ayurvedica, nota per essere un’erba efficace e potente, utile per la memoria e la lotta contro lo stress. Spesso chiamata anche con il nome di Brahmi, tale pianta agisce come adattogeno: ciò significa che essa aiuta il corpo ad adattarsi a situazioni nuove o stressanti.

In quest’articolo approfondiremo le principali proprietà della Bacopa monnieri e come utilizzarla per sfruttarne al meglio i benefici.

Dove acquistare integratori di Bacopa monnieri

Prima di analizzare nel dettaglio i benefici apportati dalla Bacopa monnieri, va detto che il Brahmi è indubbiamente una delle migliori erbe toniche disponibili, con effetti molto specifici sulla salute del cervello. In realtà, tale erba fino a poco tempo fa non era commercializzabile nel nostro Paese, ma con gli aggiornamenti ministeriali del 2012 e 2014 la Bacopa è stata inserita tra le sostanze e i preparati vegetali ammessi (vedi le liste qui). Buone offerte per l’acquisto di Bacopa integratore si possono trovare in internet, purché si tratti di rivenditori sicuri e certificati.

In alcuni casi, la Bacopa monnieri viene associata anche ad altre sostanze adattogene: è il caso, per esempio, dell’integratore proposto da Anastore, che unisce le proprietà toniche, antistress e utili per la memoria, di Bacopa monnieri e Ginseng, in un prodotto molto valido.

Guarda l’offerta per Bacopa Monnieri Integratore + Ginseng su Anastore

In ogni caso, come per tutti gli integratori fitoterapici, prima di assumerli è sempre consigliato rivolgersi al proprio medico per valutare tale possibilità senza incorrere in rischi per la propria salute.

Bacopa monnieri – Proprietà ed effetti benefici per l’organismo

1. Supporta il cervello

Quando si invecchia, sono comuni i disturbi legati al declino del cervello legato all’età. I composti attivi contenuti nella Bacopa monnieri, noti come bacosidi, sono stati studiati per i loro effetti sul cervello e sulla salute umana. Alcune ricerche hanno, infatti, mostrato che i composti contenuti nel Brahmi influenzano positivamente le cellule cerebrali che inducono la rigenerazione del tessuto cerebrale. In uno studio sugli animali, la supplementazione a lungo termine con i bacosidi ha mostrato valore terapeutico contro la rapida degenerazione associata alla malattia di Alzheimer.

>> Leggi anche: 10 erbe per la memoria: la fitoterapia per migliorare le funzioni cognitive

2. Promuove la salute del fegato

Il cervello non è l’unico organo che beneficia dei composti benefici contenuti nella Bacopa monnieri. Il fegato è il principale organo detossificante del corpo e gli studi suggeriscono che il Brahmi può essere utile anche per incoraggiare la funzionalità epatica dopo danni causati dalle tossine. Con l’assalto giornaliero delle tossine nel nostro ambiente e nei nostri cibi, non c’è da meravigliarsi che tanti cerchino composti naturali sicuri e sostenibili che supportino la corretta funzionalità epatica.

>> Leggi anche: Cibi per depurare il fegato: 15 alimenti con effetto detox

3. Protezione contro l’ipoglicemia neonatale

Quando si tratta di neonati, un basso livello di zuccheri nel sangue (ipoglicemia) può provocare danni gravi e immediati al cervello, inducendo futuri disturbi cognitivi e motori. Gli studi hanno rilevato che i bacosidi sono composti altamente attivi che presentano effetti di protezione dei neuroni nei bambini ipoglicemici. Pertanto, molti ricercatori ritengono che gli estratti di Brahmi possono essere efficaci per proteggere il cervello dei neonati contro i danni cerebrali indotti da ipoglicemia.

4. Può aiutare contro la dipendenza da oppiacei

I medici prescrivono (e talvolta sovrascrivono) gli oppioidi, come la morfina e l’ossicodone, per la gestione del dolore. Anche se questi farmaci sono efficaci, la loro natura fortemente additiva è un enorme inconveniente. Il settanta per cento dei pazienti affetti da dolore cronico soffre anche di depressione e affronta un ulteriore rischio di dipendenza. I ricercatori hanno scoperto che i bacosidi possono essere utili per aumentare i benefici della morfina, riducendo al tempo stesso il rischio di dipendenza. Inoltre, gli studi indicano che i bacosidi offrono vantaggi protettivi per gli organi comunemente colpiti dalla tossicità degli stessi oppiacei.

5. Combatte arrossamenti cronici e gonfiori

Qualsiasi malattia o irritazione può causare arrossamento e gonfiore nel corpo. La ricerca supporta l’utilizzo di Bacopa monnieri per la gestione di arrossamenti sistemici causati dalla risposta autoimmune del corpo. Le ricerche sono ancora in corso, tuttavia i dati finora emersi offrono speranze per nuove terapie nel trattamento del disagio cronico e del rossore.

6. Incoraggia la normale pressione sanguigna

Il Brahmi ha dimostrato di aumentare l’utilizzo dell’ossido nitrico nel corpo e sembra anche incoraggiare la funzione muscolare vascolare, due benefici che influenzano positivamente la pressione sanguigna normale. Sebbene gli effetti correttivi sulla pressione sanguigna non siano tra usi più noti della Bacopa monnieri, l’erba può fornire un approccio prezioso e naturale a coloro che cercano questo beneficio.

7. Ha una forte attività antiossidante

Di antiossidanti oggi se ne parla sempre più spesso, come di un “elisir di giovinezza”, trattandosi di sostanze che prevengono i danni cellulari derivanti dai fenomeni di ossidazione. Molti ricercatori stanno valutando le piante naturali, le erbe e gli alimenti per il loro potenziale antiossidante e i risultati indicano che il Brahmi ne è una buona fonte. Essa fornisce quindi una valida protezione contro i danni ossidativi, ossia i danni cellulari causati dai radicali liberi.

>> Leggi anche: 7 cibi antiossidanti per un benessere completo

Bacopa – Controindicazioni

In generale, la Bacopa monnieri è un’erba priva di particolari controindicazioni per gli adulti, ma non si possono escludere effetti collaterali soggettivi o legati a un uso prolungato.

Gli effetti indesiderati più comuni includono sintomi come nausea, stitichezza, crampi allo stomaco, stanchezza e secchezza delle fauci, e qualora si riscontrassero è bene interrompere l’assunzione del principio attivo.

Il consiglio generale è sempre quello di rivolgersi al proprio medico di fiducia per valutare l’assunzione di integratori fitoterapici.

Come scegliere la Bacopa monnieri

Come per qualsiasi pianta o erba, anche per la Bacopa monnieri è importante conoscere la sua origine per diminuire la probabilità di consumare pesticidi, OGM e inquinanti. Si tratta di un’erba molto assorbente e che può facilmente accumulare inquinanti e altri contaminanti, come ad esempio l’arsenico, se cresciuta all’interno o nei pressi di aree contaminate. In più casi, infatti, campioni di Brahmi prelevati da zone semiurbane contenevano livelli notevoli di piombo, rame, cadmio e zinco che superavano soglie sicure. Consigliamo perciò di acquistare solo Brahmi biologico o selvatico, o nel caso di integratori, prodotti di aziende che lavorano solo materie prime sicure.

Ti piace NaturLove? Rimani aggiornato seguendoci sulle nostre pagine!

1 Trackback / Pingback

  1. Scarsa concentrazione durante la giornata? Una corretta alimentazione può aiutare | Ambiente Bio

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*